Hollywood, attori respingono offerta accordo degli studios

domenica 22 febbraio 2009 12:08
 

LOS ANGELES (Reuters) - Il principale sindacato degli attori di Hollywood ha respinto ieri l'offerta d'accordo definitivo da parte degli studios del cinema e della televisione, protraendo così la disputa che li vede contrapposti, a pochi ore dalla cerimonia per l'assegnazione degli Oscar.

La Screen Actors Guild (Sag), che rappresenta 120.000 attori, ha respinto con circa il 75% di voti, , l'offerta degli studios, per via di un cambiamento sulla data d'inizio del nuovo contratto per gli attori.

"Questa sorprendente richiesta dell'ultimo minuto (...) è pericolosa e mette in evidenza la reticenza dei datori di lavoro" nella ricerca di un accordo, secondo quanto detto dalla Sag in una nota.

Gli studios, rappresentati da Alliance of Motion Picture and Television Producers, hanno risposto che "non potevano offrire alla Sag un accordo migliore" di quello che prevede un testo simile a quello firmato nel 2008 da diversi altri sindacati.

Le negoziazioni sembrano dunque aver subìto una battuta d'arresto, a più di sei mesi dalla fine dell'accordo di settore terminato lo scorso 30 giugno e a pochi ore dalla cerimonia degli Oscar, che si terrà stasera a Los Angeles.

Il blocco inoltre pone delle incertezze sulle riprese di alcuni film e di alcune serie Tv.