Israele, Olmert conferma visita del Papa a maggio

domenica 15 febbraio 2009 16:03
 

GERUSALEMME (Reuters) - Papa Benedetto XVI visiterà Israele a maggio: lo ha detto oggi il premier israeliano uscente Ehud Olmert, confermando il pellegrinaggio di primavera ed evitando di fare alcuna menzione delle tensioni tra cattolici ed ebrei sul vescovo negazionista di recente riammesso nella Chiesa.

"A maggio riceveremo un visitatore speciale, Papa Benedetto XVI", ha detto Olmert al suo gabinetto di governo, senza fornire una data precisa. "Il presidente Shimon Peres lo accompagnerà in vari luoghi in Israele".

Olmert ha aggiunto di sperare che il pellegrinaggio del Pontefice "sia condotto nella atmosfera appropriata e sia un successo come la precedente visita papale".

Giovedì scorso Papa Ratzinger ha detto che andrà in vaticano, e fonti vaticane hanno aggiunto che il viaggio, il primo dalla visita di Giovanni Paolo II nel 2000, sarebbe stato a maggio.

Le relazioni tra cattolici ed ebrei hanno conosciuto una forte tensione dopo che il 24 gennaio scorso il Papa ha annullato la scomunica contro quattro vescovi tradizionalisti nel tentativo di sanare lo scisma avvenuto nel 1988, quando i quattro furono ordinati senza il consenso del Vaticano.

Uno dei vescovi, Richard Williamson, ha negato la portata reale dell'Olocausto, affermando anche che le camere a gas non furono usate.

Il Vaticano ha ordinato al prelato di fare ammenda, cosa che però finora non è avvenuta, perché Williamson ha spiegato di necessitare di altro tempo per poter studiare le prove.

Giovedì scorso Benedetto XVI ha detto, parlando dell'Olocausto nel corso di un incontro coi leader della comunità ebraica americana, che "negare o minimizzare questo terribile crimine è intollerabile".

 
<p>Papa Benedetto XVI. REUTERS/Chris Helgren (VATICAN)</p>