Compagnie aeree chiedono inserimento emissioni in patto clima

giovedì 12 febbraio 2009 09:11
 

SINGAPORE (Reuters) - Quattro delle principali compagnie aeree hanno lanciato oggi un appello per inserire le emissioni degli aerei in un più ampio patto sul clima, dopo le crescenti preoccupazioni da parte di gruppi ambientalisti nel timore che il settore non faccia abbastanza per combattere il riscaldamento globale.

La mossa rappresenta il primo passo da parte delle compagnie aeree, che contano circa il 2% del totale dell'inquinamento globale, per orientare il dibattito su un accordo sulle emissioni verso un patto che le soddisfi invece di subirne uno a loro imposto.

Air France/KLM, British Airways, Cathay Pacific, Virgin Atlantic e l'operatore aeroportuale BAA hanno diffuso il loro appello ad Hong Kong indicando una serie di linee guida di un nuovo accordo globale al quale le compagnie aeree dovrebbero aderire.

Gruppi ambientalisti come il Wwf hanno affermato che il settore aereo non fa abbastanza per contenere la crescente quota di emissioni inquinanti causa dell'effetto serra e che dovrebbe pagare per le proprie emissioni come fanno altri settori industriali.

Le emissioni prodotte dall'aviazione civile rappresentano circa il 2% del totale dell'anidride carbonica prodotta dall'uomo con la combustione di carburanti fossili e la deforestazione e si prevede che aumenti con la crescita delle economia e della popolazione.