India, proteste contro film "The Millionaire" nelle baraccopoli

martedì 3 febbraio 2009 13:14
 

di Rina Chandran

MUMBAI (Reuters) - Decine di abitanti della baraccopoli dove in parte è stato girato "The Millionaire" oggi hanno protestato contro il film candidato agli Oscar, a suon di insulti e mostrando foto dei membri del cast e della troupe in pantofole.

Al successo internazionale della pellicola si sono accompagnate le critiche al titolo ("Slumdog Millionaire", che gli abitanti della baraccopoli trovano offensivo), alla spettacolarizzazione della povertà e al trattamento riservato ad alcuni membri del cast.

Il regista Danny Boyle è stato accusato da alcuni media indiani di avere realizzato un film che è "miseria pornografica". Una critica a cui Boyle ha replicato dicendo di aver cercato di catturare il "gusto per la vita" dell'ex Bombay.

Il film, che ha ottenuto diversi premi internazionali e ha dieci nomination agli Oscar, è nelle sale indiane dal mese scorso.

"Ci hanno derisi, hanno ferito i nostri sentimenti", ha detto N.R. Paul, uno dei leader della protesta e abitante di Dharavi, il più grande slum dell'Asia.

I manifestanti, costretti dai poliziotti a riunirsi ad alcune centinaia di metri da Dharavi, gridavano "Abbasso, abbasso Danny Boyle" e "Abbasso, abbasso la Commissione per la censura".

"Gli abitanti degli slum sono esseri umani, non cani", recitava uno striscione.

I manifestanti hanno mostrato foto di Boyle e degli attori del film in pantofole, dicendo che la loro spettacolarizzazione della povertà sta fruttando milioni.   Continua...