February 2, 2009 / 1:19 PM / 8 years ago

Human Genome inizia la prima vendita del farmaco contro antrace

3 IN. DI LETTURA

di Maggie Fox

WASHINGTON (Reuters) - Human Genome Sciences ha annunciato oggi di aver iniziato l'inivio di 20.000 dosi di ABthrax, contro le infezioni di antrace, al governo Usa.

Si tratta della prima vendita della società biotecnologica, che ha lottato per poter lanciare i suoi prodotti sul mercato.

Il farmaco ha un nuovo approccio nella lotta all'infezione batterica, prendendo di mira la tossina prodotta dal bacillo dell'antrace invece che il microbo stesso.

ABthrax, conosciuto genericamente come raxibacumab, è un anticorpo monoclonale umano: una proteina del sistema immunitario ricreata in laboratorio, progettata per attaccare e neutralizzare il composto tossico che rende l'antrace così mortale.

Il governo Usa ha stipulato un contratto con la società biotech del Maryland per avere il farmaco in caso di attacco biologico, secondo il Project BioShield, spiega la compagnia.

L'antrace è un batterio che solitamente causa lesioni della pelle facilmente curabili. Ma se viene inalato, può portare alla morte in tempi brevi a causa della tossina emessa, resistente agli antibiotici e che persiste anche con la morte del batterio.

Esiste un vaccino contro l'antrace, che però deve essere somministrato prima dell'esposizione al batterio.

Attacchi Con Lettere

Nell'ottobre 2001, subito dopo gli attentati dell'11 settembre, lettere con polvere di antrace uccisero cinque persone e ne fecero ammalare altre 13. Gli investigatori accusarono il dottor Bruce Ivins, ricercatore al Fort Detrick in Maryland.

Ivins si è ucciso lo scorso anno prima che potesse essere incriminato.

Gli esperti di bioterrorismo sostengono che la scelta dell'antrace come arma batteriologica sia molto probabile per eventuali futuri attacchi.

Gli studi sugli animali hanno mostrato che Abthrax fornisce il 100% della protezione se dato prima dell'inalazione di antrace. Una dose dopo l'esposizione aumenta le possibilità di sopravvivenza del 64%.

La Food and Drug Administration americano, che non ha ancora dato la licenza al farmaco, accetta i risultati ottenuti su animali al posto che test sugli uomini in caso di alcune infezioni mortali.

"HGS ha completato anche studi dell'ABthrax in oltre 400 volontari. I risultati clinici suggeriscono che ABthrax è generalmente sicuro e ben tollerato", spiega la società.

"Crediamo che ABthrax offra un significativo passa avanti nella cura contro l'inalazione da antrace e possa giocare un ruolo importante nel rafforzare l'arsenale americano contro il bioterrorismo", sostiene H. Thomas Watkins, presidente e ad dell'Human Genome Sciences.

"Dal punto di vista del business, questo annuncio è strategicamente importante per HGS, perché rappresenta la prima vendita di un prodotto della società".

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below