Football americano, Super Bowl: Steelers beffano Cardinals

lunedì 2 febbraio 2009 10:02
 

TAMPA, Usa (Reuters) - I Pittsburgh Steelers hanno stabilito un record conquistando la loro sesta vittoria nel Super Bowl, la finale del football americano, battendo ieri i meno titolati Arizona Cardinals 27-23 con un drammatico touchdown sul finale realizzato da Santonio Holmes quando mancavano 35 secondi alla fine.

Il quarterback Ben Roethlisberger ha guidato gli Steelers nella conquista di 78 yarde in otto giochi centrando il passaggio decisivo ad Holmes nell'angolo lontano dell'area di touchdown, guadagnando i punti decisivi.

Holmes, miglior giocatore dlel'incontro, ha catturato nove passaggi, compresi quattro nell'ultima fase.

"Voglio la palla nelle mie mani, non importa come e non importa dove sia", ha detto Holmes a Roethlisberger prima dell'ultima giocata.

"Voglio essere quello che fa il gioco".

Pittsburgh era in testa per 20-7 nell'ultimo quarto prima che i Cardinals centrassero una rimonta sul finire guidati dal veterano quarterback Kurt Warner, arrivando a sorpassare 23-20 gli avversari quando mancavano due minuti e 37 secondi.

Roethlisberger è salito allora in cattedra, guidando gli Steelers al gioco decisivo, completando a fine partita 21 di 30 passaggi con 256 yarde conquistate, un touchdown ed un intercetto.

"E' ora o mai più. Sarete ricordati per sempre sa fate questo", ha detto Roethlisberger ai compagni, prima della giocata che ha deciso l'incontro. Che ha lasciato l'amaro in bocca ai Cardinals, alla prima apparizione in un Super Bowl.

"E' sempre una delusione, quando sei in testa sul finire... l'abbiamo fatto da una posizione dove nessuno pensava saremmo arrivati", ha detto Warner, 37 anni, veterano dei Cardinals ed ex miglior giocatore di un Super Bowl con i St. Louis Rams.

I Cardinals erano arrivati ai play off con 9 vittorie e 7 sconfitte ed erano considerati la squadra più debole, prima di infilare vittorie in serie su Atlanta, Carolina e Philadelphia, conquistando un insperato posto in finale.

 
<p>Santonio Holmes dei Pittsburgh Steelers. REUTERS/Gary Hershorn (UNITED STATES)</p>