Calcio, Robinho nega accuse di violenza sessuale

mercoledì 28 gennaio 2009 10:32
 

LONDRA (Reuters) - Il calciatore del Manchester City Robinho ha negato ogni accusa dopo che i media britannici hanno scritto che il giocatore è stato arrestato in relazione a una presunta violenza sessuale su una donna avvenuta in Inghilterra circa due settimane fa.

I media britannici hanno detto che l'episodio di violenza nei confronti di una 18enne sarebbe avvenuto in un locale notturno a Leeds.

Una nota diffusa sul sito Internet del giocatore (wwww.robinhoofficial.com) scrive che Robinho ha respinto al mittente tutte le accuse ed è felice di collaborare con la polizia.

"Possiamo confermare che Robinho ha incontrato oggi la polizia, come già concordato e nell'ambito di un'indagine penale", ha detto nella nota il portavoce di Robinho, Chris Nathaniel.

"(Robinho) respinge vigorosamente qualsiasi accusa di cattiva condotta o di crimine e sarà felice di collaborare con la polizia se necessario in seguito".

Rispondendo a una domanda sull'accaduto, la polizia del West Yorkshire ha detto che un uomo è stato arrestato e rilasciato su cauzione, senza tuttavia identificarlo.

Robinho, il cui nome completo è Robson de Souza, è passato al Manchester City dal Real Madrid a settembre.

 
<p>Il calciatore del Manchester City Robinho. REUTERS/Darren Staples (BRITAIN). NO ONLINE/INTERNET USAGE WITHOUT A LICENCE FROM THE FOOTBALL DATA CO LTD. FOR LICENCE ENQUIRIES PLEASE TELEPHONE ++44 (0) 207 864 9000.</p>