I cinesi danno un rumoroso benvenuto all'Anno del Bue

domenica 25 gennaio 2009 15:16
 

PECHINO (Reuters) - I cinesi hanno dato oggi il benvenuto all'arrivo dell'Anno del Bue con festeggiamenti assordanti, nonostante la crisi economica, con petardi nelle strade e fuochi d'artificio in cielo.

I festeggiamenti andranno avanti fino alle prime ore di domani, ufficialmente il primo giorno del Nuovo Anno Lunare.

Interi quartieri di Pechino somigliano a zone di guerra con gli abitanti che sfidando il freddo fanno esplodere fuochi artificiali multicolori. Nuvole di fumo e scie rosse che esplodono dai petardi stanno riempiendo le strade mentre gli scoppi fanno tremare le finestre.

Si crede che a Capodanno i petardi scaccino gli spiriti maligni e attirino il dio della salute alle porte di casa della gente.

Il premier Wen Jiabao, che negli anni precedenti aveva trascorso la festa con tutti, dai pazienti affetti da Aids ai minatori, quest'anno ha fatto visita ai sopravvissuti del terremoto del maggio scorso nello Sichuan, che ha provocato la morte di più di 80.000 persone.

Il presidente Hu Jintao si è recato nella vecchia base rivoluzionaria di Jinggangshan nella Cina centrale per fare visita agli eroi della guerra che portò i comunisti al potere nel 1949.

 
<p>Fuochi d'artificio per le strade di Pechino. REUTERS/David Gray (CHINA)</p>