Premier indiano Singh operato a coronarie. Confusione su interim

sabato 24 gennaio 2009 18:40
 

NUOVA DELHI (Reuters) - Il primo ministro indiano Manmohan Singh ha subito oggi una operazione , che ha avuto esito positivo, per un bypass alle coronarie, mentre si è ingenerata una situazione di confusione su chi avrà il compito di governare il Paese, a pochi mesi dalle elezioni generali.

"L'intero Paese gioisce perché il nostro primo ministro, dottor Manmohan Singh, ha superato con successo l'operazione", ha detto ai giornalisti il segretario generale del partito di governo Verappa Moily.

Il leader 76enne potrebbe non poter tornare al lavoro prima di diverse settimane, proprio mentre il suo partito, il Congresso, sta preparando al sua rielezione alle consultazioni generali fissate a maggio.

Non è stato nominato nessun primo ministro ad interim durante la permanenza di Singh in ospedale.

Alcuni funzionari sostengono che sarà il ministro degli Esteri Pranab Mukherjee ad assumere la maggior parte delle responsabilità del primo ministro, durante la convalescenza di Singh.

Ma un portavoce del governo ha detto che non è questo il caso. "Il primo ministro è ancora in carica", ha detto a Reuters. "Nessuno ha assunto le sue funzioni".

Questa confusione si rispecchia nei mezzi di informazione, con alcuni giornali e canali tv che dicono che è in carica Mukherjee, mentre altri dissentono.

 
<p>Il primo ministro indiano Manmohan Singh . REUTERS/B Mathur (INDIA)</p>