Castro parla di morte e malattia in ultimo articolo online

venerdì 23 gennaio 2009 10:40
 

L'AVANA (Reuters) - Fidel Castro, 82enne e in condizioni di salute instabili, ha detto che inizia a pensare alla morte in un articolo pubblicato online.

Dopo un lungo silenzio che ha fatto avanzare supposizioni sul suo stato di salute, Castro ha anche espresso apprezzamento sul nuovo presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che ha definito "un simbolo vivente del Sogno Americano".

L'ex leader cubano non scriveva dallo scorso 15 dicembre, un lungo periodo se si considera la media di 9 articoli al mese nel 2008.

Castro non appare in pubblico da quando ha subito un intervento all'intestino nel luglio del 2006, che lo ha costretto a cedere il potere al fratello Raul, e da allora la frequenza dei suoi articoli è diventata il termometro informale del suo stato di salute. Il "lìder maximo" ha affermato di aver deciso di scrivere meno per non "interferire in alcun modo" mentre i leader lottano per contrastare gli effetti della crisi economica.

Nell'ultimo articolo, ha scritto di avere avuto il "raro privilegio" di poter osservare gli eventi per un lungo periodo, aggiungendo senza altre spiegazioni che "mi aspetto che non avrò questo privilegio per altri quattro anni da ora, quando il primo mandato del presidente Obama sarà concluso".

Castro ha espresso apprezzamento per la decisione di Obama di chiudere il carcere di Guantanamo Bay, costruito dall'amministrazione Bush per la reclusione dei sospettati di terrorismo.

"Nessuno può mettere in dubbio la sincerità delle sue parole quando afferma che trasformerà il suo paese in un modello di libertà, rispetto per i diritti umani nel mondo e indipendenza degli altri popoli", ha scritto.

Ma Castro ha anche aggiunto una nota di scetticismo, chiedendosi cosa farà Obama "quando l'immenso potere che ha nelle mani sarà completamente inutile per superare le irrisolvibili contraddizioni del sistema (statunitense)".

 
<p>Fidel Castro in un'immagine del 29 aprile del 2006. REUTERS/Claudia Daut</p>