Cinema, vertigini da star per Kristen Stewart dopo "Twilight"

giovedì 22 gennaio 2009 10:59
 

di Alex Dobuzinskis

PARK CITY, UTAH (Reuters) - Il film sulla saga dei vampiri "Twilight" ha avuto sulla sua protagonista Kristen Stewart un effetto dirompente, trasformando la sua vita in una corsa vertiginosa sulle montagne russe, così sembra azzeccato che il suo prossimo film finisca in un parco divertimenti.

"Adventureland", presentato questa settimana in anteprima al Sundance Film Festival, fa parte di una serie di cui la Stewart, 18 anni, è stata protagonista sin dal primo, quando aveva 11 anni.

Ma nessuno di questi film aveva attirato sull'attrice l'attenzione ricevuta da quando due mesi fa "Twilight" si è trasformato ai botteghini una miniera d'oro, incassando dal suo debutto a novembre 324 milioni di dollari in tutto il mondo.

Nel film, la Stewart interpreta Bella Swan, una ragazza innamorata adorata da milioni di ragazzini che hanno divorato i romanzi della serie che ha ispirato il film.

La Stewart è una bimba di Hollywood, figlia di un direttore di scena e un supervisore delle sceneggiature, e la sua educazione a Los Angeles le ha consentito una contiguità con la fama che l'ha aiutata a destreggiarsi con il circo mediatico delle celebrità di Hollywood.

"Sono cresciuta sul set. Non lo prendo così seriamente e allo stesso tempo lo prendo più seriamente di chiunque altro. E' una sorta di equilibrio", ha detto a Reuters al Sundance.

"Adventureland" è un film sulla maturazione di un neodiplomato di nome James, interpretato da Jesse Eisenberg (Il calamaro e la balena), che trova un posto di lavoro per l'estate in un parco divertimenti.

Lì si innamora con una ragazza tormentata ma sincera, ballerina in costume, che si chiama Em Lewin (la Stewart) e scopre che il vero amore è un'avventura in sè.   Continua...