Vancouver, Olimpiadi 2010: budget ridotto, ma senza grossi tagli

mercoledì 21 gennaio 2009 11:45
 

di Allan Dowd

RICHMOND, Colombia Britannica (Reuters) - Il budget per le Olimpiadi invernali del 2010 è stato ridotto a causa della crisi economica, ma non sono stati fatti tagli significativi, ha detto ieri un alto funzionario dei Giochi di Vancouver.

Il Comitato Organizzatore delle Olimpiadi di Vancouver (Vanoc) si aspetta ancora di riuscire a raggiungere i suoi obiettivi, anche se le condizioni economiche hanno reso gli sponsor più cauti nelle loro spese, ha detto David Cobb, vice presidente del Vanoc.

"Mentre sei mesi fa eravamo più ottimisti e pensavamo che avremmo potuto abbondantemente superare gli obiettivi di reddito, adesso crediamo che li raggiungeremo. Ma alcuni aspetti positivi non ci sono più", ha detto Cobb.

"Speriamo a un certo punto di poter tornare indietro (all'obiettivo più ottimistico). Abbiamo ancora tredici mesi prima dei Giochi", ha detto Cobb ai giornalisti a Richmond, nella Colombia Britannica, nella struttura dove si terranno le gare di pattinaggio di velocità, dove il Vanoc ha annunciato un nuovo sponsor.

Il consiglio del Vanoc voterà oggi la revisione del budget, anche se gli organizzatori hanno dichiarato che non sarà immediatamente reso pubblico.

L'attuale budget operativo per i Giochi di Vancouver è di circa 1,62 miliardi di dollari canadesi (circa 1 miliardo di euro) ed è finanziato dalla vendita dei biglietti e dagli accordi con gli sponsor.

"Non ci sono stati grossi tagli ... è molto simile al budget che avevamo preparato un paio d'anni fa", ha detto Cobb, aggiungendo che la revisione comporterà anche la riallocazione delle spese.