Repubblica Ceca si scusa con Bulgaria per opera d'arte offensiva

giovedì 15 gennaio 2009 16:29
 

BRUXELLES (Reuters) - Il governo della Repubblica Ceca ha presentato le sue scuse alla Bulgaria oggi per averla ritratta come una toilette in un mosaico ufficiale volto a celebrare la presidenza di turno ceca dell'Ue, e ha detto che rimuoverà l'immagine se Sofia la ritiene offensiva.

L'enorme installazione d'arte temporanea, situata sotto il soffitto di vetro del palazzo del Consiglio europeo a Bruxelles dove si tengono le assemblee dei leader del blocco, rappresenta la forma geografica di tutte le singole nazioni attaccate ad una griglia tubolare blu, e fa riferimento ai luoghi comuni di ogni paese.

Il mosaico è stato creato dal controverso artista ceco David Cerny, che ha ammesso martedì di aver fatto credere al suo governo che l'opera derivasse dal lavoro di artisti dei 27 stati membri dell'Ue.

"Questa opera d'arte non riflette la visione che la presidenza ceca ha dell'Unione europea", ha detto in una conferenza stampa il vice primo ministro Alexandr Vondra. "Volevamo provare che vent'anni dopo la caduta della Cortina di Ferro non c'è censura".

"Capisco che qualcuno si possa sentire offeso, e mi scuso", ha aggiunto. "Mi scuso con la Bulgaria e con il suo governo se si è sentito offeso".

Se la Bulgaria lo vorrà, l'immagine sarà rimossa, ha continuato Vondra. Ma i cechi intendono lasciare il mosaico al suo posto fino al 30 giugno, data di conclusione del turno alla presidenza Ue.

 
<p>Alcune persone guardano la controversa opera d'arte dell'artista ceco David Cerny. REUTERS/Sebastien Pirlet (BELGIUM)</p>