Sisal,crescita raccolta 2009 a due cifre,punta a Gratta&Vinci

lunedì 12 gennaio 2009 14:16
 

MILANO (Reuters) - Dopo un 2008 in forte crescita, Sisal si aspetta un altro anno positivo, con un incremento della raccolta a doppia cifra.

La società di giochi e servizi, in mano ai fondi Apax Partners, Permira e Clessidra, progetta inoltre di partecipare alla gara per la gestione delle lotterie istantanee (Gratta&Vinci) prevista entro giugno, mentre non lavora, al momento, ad alcun piano di quotazione.

E' quanto ha raccontato oggi alla stampa l'AD Emilio Petrone, giunto alla guida del gruppo da poco più di sei mesi.

Secondo i dati preliminari, Sisal ha chiuso l'esercizio con un volume d'affari di 6,6 miliardi di euro (+13%), di cui 2,5 miliardi per il solo SuperEnalotto (+29%); il settore servizi vale 1,5 miliardi. I ricavi gestionali sono saliti del 15% a 285 milioni e per l'Ebitda "sono confermati questi trend di crescita".

Per il 2009, ha detto Petrone, "stimiamo che il nostro volume d'affari possa continuare a crescere a doppia cifra, generando un impatto postitivo sull'Ebitda".

Il contesto è favorevole perchè il mercato dei giochi in Italia è visto ancora in espansione, "anche se a ritmi più contenuti rispetto agli ultimi anni".

"Nel 2008 il mercato si è attestato a 47,2 miliardi di euro, nel 2009 dovrebbe salire a 52 miliardi", ha spiegato il manager che ha parlato di una crescita media annua negli ultimi tre anni del 19% (+11% l'ultimo anno). Petrone ha ribadito poi che "non è vero che con la crisi economica si gioca di più, ma è vero che il settore è meno sensibile al rallentamento economico".

Sisal, ha spiegato Petrone, intende da un lato crescere per via organica, per esempio con lo sviluppo del poker online (mercato da 1 miliardo di euro entro il 2009, secondo le stime), e dall'altro punta a gestire almeno una parte delle lotterie istantanee, la cui concessione scade nel 2010. "Ritengo che la gara possa essere indetta nel primo semestre di quest'anno. E' una grande opportunità", ha dichiarato. Il giro d'affari di questo tipo di lotterie è pari a 9 miliardi.

Su un'espansione all'estero per ora "c'è solo l'idea, ma ancora nessun programma specifico"; "nessun programma attivo" neanche sull'ipotesi di uno sbarco in borsa.   Continua...