Un sottomarino giallo studierà i ghiacci dell'Antartico

mercoledì 7 gennaio 2009 16:52
 

PUNTA ARENAS, Cile (Reuters) - Un sottomarino giallo viaggerà sotto i ghiacci dell'Antartico per cercare legami con l'innalzamento dei livelli degli oceani in uno dei posti più inaccessibili del pianeta.

Il sottomarino di sette metri di lunghezza, verrà lanciato da un battello di ricerca americano, esaminerà la parte sommersa dei ghiacci sotto il ghiacciaio di Pine Island, quello che si sta muovendo più rapidamente nell'Antartico che porta già agli oceani più acqua del fiume Reno.

Gli scienziati hanno a lungo osservato la rottura della banchisa di diversi ghiacciai dell'Antartico, ma non sono riusciti ad andare al di là nel verificare quanto in profondità possano essere le correnti collegate allo scioglimento della parte sommersa.

La media di galleggiamento alla deriva del ghiacciaio Pine Island nell'Antartico occidentale ha accelerato arrivando a 3,7 chilometri all'anno rispetto i 2,4 chilometri della metà degli anni Novanta.

"Ha preso tutti di sorpresa. Prendere misure del solo fronte del ghiaccio è come avere una scatola nera. Quel che stiamo per fare è come guardare dentro alla scatola", ha detto a Reuters Adrian Jenkins, capo della missione "Autosub" del British Antarctic Survey, poco prima dei preparativi per il Cile.

L'Antartico contiene oltre il 90% delle acque fresche del pianeta ed il suo intero scioglimento, che richiederebbe migliaia di anni, provocherebbe un innalzamento di 57 metri del livello dei mari.

Il Climate Panel Onu ha previsto lo scorso anno che i livelli dei mari nel mondo saliranno dai 18 ai 59 centimetri per il 2100, a causa del riscaldamento del pianeta provocato principalmente da attività umane di impiego di combustibili fossili.