India, poveri bruciano libri per difendersi dal gelo, 55 morti

lunedì 5 gennaio 2009 12:37
 

PATNA, India (Reuters) - Almeno 55 persone sono morte negli ultimi quattro giorni nel nord e nell'est dell'India a causa dell'ondata di freddo che si è abbattuta nella regione.

Lo hanno riferito oggi alcuni funzionari.

Nello stato settentrionale dell'Uttar Pradesh, 24 persone hanno perso la vita a causa del gelo nelle aree rurali, come riferito dai funzionari di Lucknow, capitale dello stato, mentre le autorità dell'adiacente stato di Bihar hanno detto di aver ricevuto notizia di 31 decessi negli ultimi quattro giorni.

Secondo quanto ha riferito la polizia, un gruppo di insegnanti ha utilizzato, per accendere un falò, i libri destinati ai bambini poveri del misero stato di Gaya.

"(Gli insegnanti) hanno bruciato circa 500 libri impacchettati in due sacchi per mantenersi al caldo", ha detto Hansnath Singh, un alto funzionario di polizia.

La nebbia densa in gran parte dell'India ha già compromesso il servizio aereo e ferroviario, e le persone senza fissa dimora vengono viste riunirsi intorno ai falò dopo il crepuscolo, nella capitale New Delhi e in altre grandi città.