India, almeno 22 morti dopo aver bevuto liquori di contrabbando

lunedì 5 gennaio 2009 10:51
 

CALCUTTA, India (Reuters) - Almeno 22 persone sono morte nella città di Calcutta, nell'India orientale, dopo aver bevuto del liquore prodotto clandestinamente, e il numero delle vittime potrebbe crescere. Lo ha dichiarato oggi la polizia.

I primi sintomi delle vittime, per la maggior parte operai, sono stati vomito, convulsioni e dolori allo stomaco, riscontrati ieri subito dopo aver bevuto il liquore in alcuni sobborghi nella zona del porto Kidderpore, sulle rive del fiume Gange.

"In ospedale continuano ad arrivare persone avvelenate. Abbiamo arrestato cinque produttori di liquore e sono in corso delle indagini volte a smantellare i negozi", ha detto Jawed Shamim, alto ufficiale della polizia.

Nel maggio del 2008 almeno 180 persone erano morte negli stati meridionali di Karnataka e Tamil Nadu nella peggiore tragedia provocata da liquori prodotti clandestinamente in India.