Gaza, Papa chiede a Israele e Hamas fine immediata conflitto

domenica 4 gennaio 2009 12:31
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Papa Benedetto XVI si è unito oggi al coro di quanti nel mondo chiedono la fine delle ostilità a Gaza, dove negli scontri tra Israele e Hamas sono morti in pochi giorni circa 500 palestinesi, un quarto dei quali - secondo l'Onu - civili.

"La guerra e l'odio non sono la soluzione dei problemi", ha detto il Pontefice dopo la recita dell'Angelus, chiedendo ai responsabili di entrambi i fronti "un'azione immediata per porre fine all'attuale tragica situazione".

"Le drammatiche notizie che ci giungono da Gaza mostrano quanto il rifiuto del dialogo porti a situazioni che gravano indicibilmente sulle popolazioni ancora una volta vittime dell'odio e della guerra", ha detto ancora Benedetto.

Intanto, mentre Israele ha lanciato un'offensiva di terra dopo otto giorni di bombardamenti sulla Striscia di Gaza in cui non è riuscita a porre fine al lancio di razzi da parte di Hamas, oggi anche il ministro degli Esteri Franco Frattini, in una nota, ha detto che il governo italiano chiede a quello israeliano di evitare vittime civili e di consentire l'accesso degli aiuti umanitari.

 
<p>Papa Benedetto XVI saluta i fedeli radunati in Piazza San Pietro, in Vaticano. REUTERS/Tony Gentile</p>