Feste, Coldiretti: pesano due chili in più sulla bilancia

venerdì 2 gennaio 2009 11:54
 

ROMA (Reuters) - Pranzi e cenoni durante le festività natalizie pesano due chili in più sulla bilancia, secondo le stime di Coldiretti.

"Per gli esperti durante le feste di fine anno sono state assunte in media 15mila-20mila chilocalorie in più per l'effetto combinato del maggior consumo di cibi calorici abbinato a bevande alcoliche e della rinuncia ad alimenti fondamentali come frutta e verdura", senza contare la maggiore sedentarietà con le lunghe soste a tavola, dice Coldiretti in una nota.

Pochi, infatti, sono riusciti a resistere alle abbuffate delle feste: sulle tavole sono finiti "oltre cento milioni di chili tra pandori e panettoni, sessanta milioni di bottiglie di spumante, ventimila tonnellate di pasta, 8 milioni di chili di cotechino e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci per un valore complessivo di oltre cinque miliardi di euro, solamente tra il pranzo di Natale e i cenoni della Vigilia e di Capodanno".

Dunque è consigliabile per perdere i chili guadagnati una dieta a base di cibi leggeri, ricca di frutta e verdura, con il consumo di molta acqua, oltre alla ripresa dell'attività fisica.

 
<p>Immagine d'archivio di commensali a un pranzo natalizio. NEWORLEANS/RESTAURANT. REUTERS/Lee Celano (UNITED STATES)</p>