Capodanno, ragazzo ucciso a Napoli, oltre 100 feriti in Campania

giovedì 1 gennaio 2009 10:46
 

NAPOLI (Reuters) - Un ragazzo di quasi 25 anni è stato ucciso stanotte da un colpo d'arma da fuoco mentre si trovava sul balcone di casa sua, nel centro di Napoli, ad assistere ai festeggiamenti di Capodanno.

Lo ha riferito la Questura, aggiungendo che sono 70 le persone ferite nella notte dai botti nella provincia del capoluogo campano, numero che sale a 115 considerando tutta la Regione.

Nicola Sarta, che avrebbe compiuto 25 anni questo mese, è stato colpito da un proiettile vagante mentre era affacciato al balcone di casa, poco dopo l'una di notte, al secondo piano di un edificio in Vico Lungo Trinità degli Spagnoli, in pieno centro storico di Napoli.

La polizia ha detto che il giovane è morto sul colpo, mentre al momento non ha specificato quali siano le condizioni dei 70 feriti nel Napoletano, cinque dei quali hanno fatto ricorso alle cure mediche per l'esplosione di un'auto a Gpl in seguito allo scoppio di un petardo a Casalnuovo.

Altre tre persone sono rimaste ferite a Milano e hinterland da colpi d'arma da fuoco per festeggiare il nuovo anno. Oltre una decina i feriti in Puglia.

 
<p>Passanti in centro a Napoli. REUTERS/Tony Gentile (ITALY)</p>