Capodanno, Cia:tutto esaurito in agriturismi,+6% rispetto a 2007

lunedì 29 dicembre 2008 17:01
 

ROMA (Reuters) - Saranno oltre 500.000 gli italiani che quest'anno trascorreranno Capodanno ed Epifania negli agriturismi del Belpaese, attratti da prezzi convenienti e dall'offerta d'aria pulita e cibi di qualità.

E' quanto riporta un'indagine condotta dalla Confederazione italiana agricoltori (Cia) e dalla sua associazione per l'agriturismo, Turismo Verde, registrando il tutto esaurito per la notte di San Silvestro e la settimana che si conclude con l'Epifania, un netto miglioramento rispetto ai modesti numeri che hanno caratterizzato i giorni del Natale.

L'afflusso nelle aziende agrituristiche iniziato nella giornata di ieri lascia sperare in un aumento del 6% rispetto ai livelli raggiunti lo scorso anno nello stesso periodo, merito anche dei prezzi convenienti: pochissime aziende infatti, secondo quanto riporta la Confederazione, hanno ritoccato in rialzo i listini rispetto al 2007.

Sono le località a ridosso delle stazioni sciistiche e alle città d'arte a riscuotere maggior successo, afferma la Cia, scelta effettuata anche da molti turisti stranieri, soprattutto tedeschi, francesi, inglesi e spagnoli.

Sono quindi le mete del Trentino, del Veneto, dell'Abruzzo, del Piemonte e della Lombardia le più gettonate, seguite da quelle che offrono attrazioni artistiche note in tutto il mondo, con Toscana, Umbria, Lazio e Marche in testa.

Molto richiesta anche la vacanza naturalistica: Cia e Turismo Verde hanno riscontrato diverse prenotazioni nel Sud e nelle Isole, dove numerose aziende hanno anche organizzato per i prossimi giorni attività inusuali come spettacoli teatrali, concerti di musica lirica, giochi e brevi corsi pei imparare a preparare dolci tipici locali.

Si preferisce però quest'anno la vacanza breve, secondo quanto rivela l'indagine. Il week-end lungo si pianifica nel 60% dei casi con le guide online, ma domina ancora il passaparola.