Capodanno, Cia: per spumante italiano export in aumento del 20%

lunedì 29 dicembre 2008 12:50
 

ROMA (Reuters) - Cresce questo Capodanno l'export di bollicine italiane, mentre in Italia si manterrà stabile il consumo di spumante nostrano, secondo i dati diffusi dalla Confederazione italiana agricoltori.

"In vista del Capodanno gli acquisti di spumante italiano rimangono sostanzialmente stabili in Italia dove salteranno circa 80 milioni di tappi, mentre crescono all'estero dove si calcola che saranno stappate più di 55 milioni di bottiglie con un aumento di circa il 20% rispetto allo scorso anno", dice la Cia in una nota.

La Cia precisa che lo spumante italiano più venduto è l'Asti, ma aumenta la richiesta di Prosecco, "con quello di Valdobbiadene Doc che ha raggiunto 50 milioni di bottiglie".

La crescita all'estero delle bollicine italiane quest'anno è dovuta soprattutto alla richiesta da parte della Germania (+16%) e degli Stati Uniti (+8%), rispettivamente secondo e primo cliente dello spumante made in Italy con oltre un terzo delle vendite estere.

Terzo consumatore il Regno Unito, dove le spedizioni sono aumentate del 72%. Crescita anche in Spagna, con un balzo del 33%, e in Francia, dove si registra un incremento del 2% nonostante la concorrenza locale dello champagne.

 
<p>Capodanno, Cia: per spumante italiano export in aumento del 20%. REUTERS/Vivek Prakash</p>