Obama e le figlie in un mall alle Hawaii, si scatena delirio

sabato 27 dicembre 2008 10:36
 

HAWAII KAI, Hawaii (Reuters) - Barack Obama -- nel tentativo di godersi gli ultimi momenti di vita "normale" prima del suo ingresso ufficiale alla Casa Bianca previsto per il 20 gennaio prossimo -- ha causato trambusto ed eccitazione recandosi ieri in uno shopping center con le figlie alle Hawaii.

La scena sembrava surreale: il presidente eletto, le figlie Malia, 7 anni e Sasha, 10, ed alcuni amici di famiglia seduti ad un tavolo, circondati da centinaia di persone e una schiera di agenti della sicurezza.

Le guardie del corpo a stento sono riuscite a respingere i curiosi che scattavano foto ad Obama mentre addentava un panino al tonno e alle due bambine che si gustavano un gelato alla frutta.

Poco prima, l'arrivo del presidente eletto nel parcheggio del mall aveva scatenato una ressa simile.

Nelle interviste rilasciate da Obama dopo la storica elezione del 4 novembre, il presidente ha sottolineato che avrebbe cercato di mantenere il più possibile una vita normale, temendo di perdere il contatto con il mondo reale sospeso nella "bolla" della Casa Bianca.

Ma uscite di famiglia come quelle di ieri alle Hawaii diverranno sempre più difficili dopo la sua nomina ufficiale, quando le già strette misure di sicurezza attorno a lui e alla sua famiglia saranno intensificate.

Obama ha mantenuto un low-profile da quando è giunto per dodici giorni di vacanze natalizie sull'isola hawaiana di Oahu, il 20 dicembre. A parte due partite a golf e un'uscita quotidiana per andare in palestra, è rimasto segregato nella sua villa sulla spiaggia.

 
<p>Il presidente Usa eletto Barack Obama. REUTERS/Hugh Gentry</p>