Truffe:Gdf sequestra beni per 400 mln,indagato presidente Siena

giovedì 18 dicembre 2008 12:32
 

ROMA (Reuters) - La Guardia di Finanza e il Nucleo di polizia valutaria di Roma stanno eseguendo sequestri per un valore di 400 milioni di euro nell'ambito di un'inchiesta che coinvolge anche il presidente del Siena Calcio Giovanni Lombardi Stronati.

Lo hanno riferito fonti investigative, precisando che i beni sequestrati comprendono immobili siti a Roma e in Sardegna, elicotteri, conti correnti, pacchetti azionari e titoli.

L'indagine, condotta dal pm Giuseppe Cascini, vede indagate altre sette persone oltre al presidente del club di serie A, e ipotizza a vario titolo a seconda degli indagati i reati di appropriazione indebita, omessa dichiarazione dei redditi, emissione di fatture false e omesso versamento di imposte.

Lombardi Stronati è indagato in qualità di amministratore di quattro società immobiliari con sede a Roma, sospettate di aver venduto beni immobili a prezzi ingiustificatamente gonfiati per poi reimpiegare i capitali illecitamente ottenuti con l'acquisto dei beni oggi sequestrati, omettendo di versare quanto dovuto al fisco in varie fasi del processo.