Editoria, morto Carlo Caracciolo, fondatore di Repubblica

lunedì 15 dicembre 2008 22:18
 

ROMA (Reuters) - L'editore Carlo Caracciolo, fondatore dell'Espresso e di Repubblica, è morto oggi a 83 anni.

Lo riferisce il sito del quotidiano, aggiungendo che Caracciolo si è spento in serata nella sua casa romana.

Nato nel 1925, Caracciolo fondò la Etas Kompass nel '51 per poi passare al Gruppo Espresso, dove lavorò per 50 anni e di cui divenne azionista di maggioranza, alla fine degli anni 50.

Amante del rischio e delle sfide, nel 1976 decise, insieme a Eugenio Scalfari, di puntare su un quotidiano, fondando Repubblica, che divenne poi uno dei principali giornali italiani.

L'anno scorso, Caracciolo acquistò il 33% del quotidiano francese Liberation, in crisi economica, che ha contribuito a rilanciare.

Il leader del Pd Walter Veltroni ha ricordato Caracciolo precisando che con lui "se ne va uno straordinario editore, un grande uomo di cultura, un signore. Lo ricordo con grande affetto e con nostalgia".