December 13, 2008 / 3:57 PM / 9 years ago

Maltempo, Roma: cominciata piena Tevere ma non ci sono problemi

4 IN. DI LETTURA

ROMA (Reuters) - La temuta piena del Tevere non ha provocato allagamenti a Roma, e ora l'onda sta defluendo lentamente verso il mare, anche se i vigili del fuoco sono ancora al lavoro per rimuovere alcuni barconi che hanno rotto gli ormeggi e che potrebbero ostruire il passaggio dell'acqua sotto i ponti. Lo riferisce un portavoce dei pompieri.

"La piena è cominciata verso la mezzanotte, e dovrebbe continuare per 8-10 ore", ha detto il portavoce.

"Non c'è stata una grossa onda, la situazione è, tra virgolette, abbastanza tranquilla. Anche per l'Aniene ci sono meno problemi, la Tiburtina non è più allagata, c'è solo fango".

Ieri l'Aniene, il principale affluente del Tevere nella capitale, non riuscendo a scaricare le sue acque nel fiume, è esondato allagando alcune aree periferiche. La Protezione Civile ha evacuato un migliaio di persone, che vivevano in costruzioni abusive lungo gli argini.

Già ieri la Protezione Civile aveva fatto sapere che la grande massa d'acqua sul Tevere, tenuta sotto controllo, non avrebbe provocato allagamenti nella capitale, ma tra i romani si era comunque diffuso un certo timore misto a curiosità, con migliaia di persone che anche stanotte hanno affollato gli argini del fiume, soprattutto nella parte più a nord.

Disperso Giovane Irlandese

E tra loro c'era anche un irlandese di 27 anni che è caduto nel fiume da un ponte nei pressi di ponte Mazzini e che ora risulta disperso, ha detto il portavoce, mentre i pompieri continuano a cercarne il corpo.

I vigili sono impegnati da ieri a smontare un grosso barcone che ha rotto gli ormeggi e si è andato a incastrare sotto un'arcata del ponte di Castel Sant'Angelo. "Dobbiamo rimuoverlo perché potrebbe fare da tappo se ci fosse una nuova piena più forte", ha detto il portavoce. "Si tratta di un barcone lungo 25-30 metri, largo 8 e alto 5, inclinato di 30 gradi".

Una volta che i pompieri avranno finito di smontare le parti in legno e in lameria, ha detto il portavoce, sarà la Marina militare a incaricarsi di rimuovere il battello.

Altri battelli fuggiti agli ormeggi sono segnalati a Ponte Sant'Angelo e nei pressi di almeno un altro ponte, ma al momento non sembrano creare problemi.

Ieri il sindaco Gianni Alemanno aveva chiesto lo stato di emergenza e lanciato un appello ai cittadini invitandoli a evitare di prendere l'auto e a rimanere negli appartamenti per almeno 24 ore.

Già da ieri sera la pioggia a Roma è cessata, e le previsioni meteorologiche della Protezione civile annunciano per oggi schiarite sul Centro Italia, deboli precipitazioni sul Nord, mentre piove invece abbondantemente in Campania, Basilicata e Calabria. Ma nei prossimi giorni il maltempo dovrebbe continuare a dominare gran parte dell'Italia.

Intanto, secondo il sindacato Coldiretti, sono 5mila le aziende agricole dell'area romana in difficoltà a causa delle piogge, con 30mila ettari di terreno coltivato allagati.

"Nelle campagne romane - dice Coldiretti - è compromessa la viabilità rurale e il sistema idraulico-agrario in quanto gli argini della bonifica non hanno retto alla pressione dell'acqua e sono stati trascinati via".

"Difficoltà sono state segnalate per gli animali allo stato brado con problemi per l'approvvigionamento dei foraggio necessario all'alimentazione dei capi in azienda. Sono andate perse le semine autunnali con le sementi trascinate via dall'acqua".

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below