Berlusconi propone arresto per chi imbratta opere d'arte

venerdì 12 dicembre 2008 19:48
 

CHIETI (Reuters) - Il governo vuole applicare una norma del codice penale italiano in disuso che prevede l'arresto per chi imbratta le opere d'arte.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nel comizio a Chieti che chiude la campagna elettorale per le elezioni amministrative in Abruzzo.

"Vogliamo che le nostre città, non solo Napoli, non possano più continuare a vedersi obbrobriosamente coperte da rifiuti. Vogliamo riesumare una norma in disuso secondo cui chi inbratta edifici artistici o il centro storico possa essere arrestato", ha detto Berlusconi.

Il Capo del governo ha spiegato che le norme italiane prevedono in questi casi "una pena fino a 1 anno", precisando però che si tratta di una sanzione eccessiva.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano