Milano inaugura festival del Futurismo per centenario

venerdì 5 dicembre 2008 16:55
 

MILANO (Reuters) - Milano celebrerà una delle sue correnti culturali più distintive, il movimento d'avanguardia del Futurismo, in un festival per il centenario che si svolgerà per tutto il 2009. Lo ha annunciato l'aministrazione cittadina.

Il movimento iconoclastico, spesso visto come un precursore del fascismo, sarà celebrato nella sua città d'origine con una serie di eventi tra cui esibizioni, concerti, spettacoli di danza, proiezioni e conferenze.

La celebrazione del Futurismo "sorge da un'immaginazione senza vincoli, dove le nostre azioni si trasformano in emozioni", ha detto in una nota Massimiliano Finazzer Flory, consigliere culturale di Milano.

L'apertura del festival è prevista per il 20 febbraio, giorno del centenario dalla pubblicazione sul giornale parigino Figaro del "Manifesto del Futurismo" dello scrittore milanese Filippo Tommaso Marinetti.

Marinetti e i suoi seguaci, tra cui gli artisti Umberto Boccioni e Carlo Carra, rifiutavano violentemente il culto del passato nell'Europa dell'inizio del ventesimo secolo, e ammiravano la scienza, la giovinezza, la violenza e la tecnologia moderna, e l'azione. Gli artisti di questo movimento miravano a mostrare agli spettatori l'essenza interiore delle loro opere d'arte.

Nella scultura "Forme Uniche della Continuità nello Spazio" di Boccioni, una delle opere più famose del movimento, l'artista ha cercato di evidenziare la relazione tra il soggetto ed il suo ambiente.

I futuristi erano attivi in ogni settore dell'arte, dall'architettura e la pittura al disegno industriale. Il festival di Milano durerà fino alla fine del prossimo anno.