Cina e Russia manderanno satellite per fotografare Marte

venerdì 5 dicembre 2008 12:01
 

PECHINO (Reuters) - La Cina collaborerà con la Russia per lanciare due sonde satelliti che scatteranno fotografie su Marte e su una delle sue piccole lune a ottobre dell'anno prossimo, nel tentativo di affermare la sua posizione tra le potenze globali nel settore delle missioni spaziali.

Una sonda cinese sarà trasportata, insieme a un altro satellite russo, da un razzo russo, ha riferito il Pechino News, citando le parole di un designer cinese che sta lavorando al progetto.

La sonda cinese, "Yinghuo 1", "sarà dotata di due macchine per fare fotografie su Marte e su Phobos (Marte1)", ha detto Chen Changya, vice capo progetto della missione, secondo quanto riporta il giornale.

I satelliti delle due nazioni viaggeranno insieme per 11 mesi, prima di separarsi all'ingresso nell'orbita di Marte, ha aggiunto il giornale.

La missione prevede che il satellite cinese resti in orbita per un anno a scattare le fotografie, ha detto Chen, ma i designer stanno ancora cercando un modo per far funzionare la sonda solare durante sette "lunghi periodi di buio".

La sonda infatti dovrà attraversare sette periodi in cui ci saranno 8,8 ore di buio, quando il sole sarà oscurato dal pianeta rosso, con temperature che caleranno fino a -200 gradi centigradi, ha spiegato il giornale.

Il satellite si potrà spegnere per conservare l'energia, ma il problema è che rischia di congelarsi e di non essere più in grado di riaccendersi.

La Cina ha fatto molta strada dai tempi in cui il vecchio leader Mao Zedong si lamentava perché il suo paese non era in grado di mandare nemmeno una patata nello spazio, figuriamoci un satellite.

Nel 2003, la Cina è diventata la terza nazione ad aver mandato un uomo nello spazio su un proprio razzo, dopo l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti.

Da allora il paese ha lanciato altre due missioni spaziali con equipaggio.