Dipendente travolto e ucciso da folla saldi, causa a Wal-Mart

giovedì 4 dicembre 2008 09:02
 

NEW YORK (Reuters) - La famiglia dell'uomo ucciso nella calca dei saldi in un supermercato di Wal-Mart Stores ha fatto causa al colosso commerciale chiedendo un indennizzo non precisato per comportamento negligente.

I clienti del negozio di New York, Long Island, avevano fatto irruzione nel negozio all'apertura delle porte nel Valley Stream Wal-Mart venerdì scorso giorno di quello del Ringraziamento, conosciuto come "Black Friday," per tradizione il più movimentato di tutto l'anno per le spese.

Jdimytai Damour, 34 anni, che come collaboratore indipendente era stato aassegnato alla sicurezza, era stato travolto, calpestato e ucciso.

Secondo i documenti presentati nella causa, la morte di Damour è stata causata da "imprevidenza, leggerezza e negligenza nelle misure di sicurezza pubblica" nell'"organizzare, pubblicizzare e gestire gli eventi di vendita". La causa è stata presentata alla Corte Suprema del Bronx.

In una dichiarazione, Wal-Mart ha annunciato di voler contattare la famiglia di Damour "per fare quel che possiamo per aiutarla in questo momento di difficoltà".

 
<p>Folla in un negozio di New York per i saldi. REUTERS/Brendan McDermid (UNITED STATES)</p>