Natale, Coldiretti: spumante batte crisi, +30% export estero

mercoledì 3 dicembre 2008 11:23
 

ROMA (Reuters) - Lo spumante italiano batte la crisi con un aumento record del 30% sulle esportazioni all'estero, dove questa qualità di vino made in Italy continua a conquistare fette di mercato.

E' quanto afferma Coldiretti in una nota, in base ai dati relativi alle esportazioni di spumante italiano nel mondo nei primi otto mesi del 2008.

Che si beva per far festa o magari proprio per dimenticare il flop delle borse mondiali, questo prodotto ha resistito all'andamento altalenante dei mercati, con oltre 150 milioni di bottiglie spedite quest'anno oltre confine, secondo una stima dell'associazione degli agricoltori.

Da registrare, in particolare, dice Coldiretti, l'impennata delle esportazioni (+115%) verso la Gran Bretagna, divenuta il primo mercato superando la Germania (+11%) e gli Usa.

Tra i nuovi clienti, precisa Coldiretti, si fa luce anche la Spagna che si classifica al quarto posto tra i mercati, con un raddoppio del valore degli arrivi (+107%), seguita da Russia (+20%) e Giappone (+5%).

Calano invece le spedizioni verso la Francia (-23%), dove evidentemente al nostrano spumante si continua a preferire lo champagne. D'altro canto anche gli italiani contraccambiano i cugini d'oltralpe con la stessa moneta: solo il 2% brinda a champagne a Capodanno, conclude Coldiretti.

 
<p>Bottiglie di vino in una cantina. REUTERS/Manuel Silvestri (ITALY)</p>