Chiedere patente A ad aspiranti vigili discrimina donne,dice Tar

lunedì 1 dicembre 2008 19:52
 

CAGLIARI (Reuters) - Chiedere agli aspiranti vigili il possesso della patente per moto di grossa cilindrata discrimina le donne. Lo ha stabilito nei giorni scorsi il Tar della Sardegna.

Il Tribunale amministrativo regionale sardo ha accolto il ricorso presentato dal consigliere di Parità della Regione Sardegna, Luisa Marilotti, contro il piccolo comune di Sinnai, in provincia di Cagliari, "reo" di aver bandito un concorso per due posti nella polizia municipale ponendo tra i requisiti il possesso della patente A, di cui è in possesso solo il 10% delle donne italiane, secondo i dati forniti dal ministero dei Trasporti.

Oggi, nel corso di una conferenza stampa, la stessa Marilotti ha annunciato che in seguito alla sentenza del Tar il comune di Sinnai dovrà riaprire il bando, questa volta senza il requisito della patente A.