Francia, pupazzo voodoo di Sarkozy può restare in vendita

venerdì 28 novembre 2008 19:27
 

PARIGI (Reuters) - Una bambola che rappresenta il presidente francese Nicolas Sarkozy accompagnata da un "manuale voodoo" che insegna in che punti infilzarla di spilli può rimanere in vendita. Così ha deciso oggi la corte d'appello di Parigi.

La bambola, in vendita dal 9 ottobre, è addobbata con una selezione delle frasi più famose di Sarkozy, tra cui l'ormai mitico "E allora scansati, povero scemo" -- la reazione del presidente ad un contestatore ad una fiera dell'agricoltura.

La corte ha deciso che la bambola e il libro d'accompagnamento dal titolo "Nicolas Sarkozy, il manuale voodoo" costituiscono "un'offesa alla dignità personale" di Sarkozy, ma sarebbe una misura "sproporzionata e dannosa per la libertà d'espressione" bandirli dalla vendita.

La bambola potrà così restare in vetrina, purché rechi una nota di spiegazione sul giudizio che contiene.

Il tribunale ha inoltre ordinato ai fabbricanti di pagare a Sarkozy 2000 euro per le spese processuali e un euro simbolico di danni.

L'avvocato del presidente, Thierry Herzog, si è detto soddisfatto della sentenza: "La cosa importante è che i principi e una giurisprudenza coerente siano applicati".

In primo grado il giudice aveva respinto la richiesta di censura della bambola, dicendo che si poneva "nei limiti della libertà d'espressione e del diritto di humor".