November 28, 2008 / 11:53 AM / 9 years ago

Scienziati Usa scoprono processo formazione iceberg

3 IN. DI LETTURA

<p>Un Iceberg in Alaska.Lucas Jackson (UNITED STATES)</p>

Di Alister Doyle

OSLO (Reuters) - Alcuni scienziati americani hanno scoperto come gli iceberg si staccano dall'Antartide e dalla Groenlandia e questo potrebbe essere utile per fare previsioni sull'innalzamento del livello dei mari a causa del riscaldamento climatico.

Gli scienziati hanno riferito oggi sulla rivista Science che gli iceberg si formano velocemente quando delle lastre di ghiaccio si staccano dalla terraferma e galleggiano in mare.

"Non aiuterà il Titanic, ma una nuova e semplice legge potrà aiutare gli scienziati a migliorare i loro modelli sul clima" e a fare previsioni sul distacco di lastre di ghiaccio, dice la pubblicazione. Il Titanic affondò nel 1912 dopo aver colpito un iceberg, provocando la morte di 1.500 persone.

Gli iceberg provenienti da Antartide e Groenlandia che galleggiano nell'oceano, potranno essere i principali responsabili dell'innalzamento del livello dei mari in futuro: se tutto il ghiaccio dell'Antartide e della Groenlandia si sciogliesse, infatti, il livello dei mari crescerebbe di 60 metri.

Il tasso di formazione degli iceberg non è fortemente connesso a fattori come lo spessore o la larghezza delle lastre di ghiaccio, o la distanza dalla terraferma, hanno detto gli scienziati.

Le lastre sono enormi pezzi di ghiaccio, formatisi a causa delle nevicate, che lentamente scendono verso il mare e alla fine si staccano.

In Antartide, il Ross Ice Shelf si estende per 800 chilometri sull'oceano prima che i bordi si stacchino formando degli iceberg. Molte altre lastre si estendono solo per una o due miglia.

I modelli a computer che fanno previsioni su come le lastre di ghiaccio si comporteranno a temperature più elevate, di solito non precisano il modo esatto in cui gli iceberg si staccano, perché i ricercatori non avevano capito il meccanismo, noto come calving.

"Per il calving la variabile importante -- l'unica che conta nel distaccamento dei grossi iceberg -- è il tasso a cui le piattaforme ghiacciate si diffondono", dice lo studio.

Una diffusione rapida porta a incrinature della piattaforma e ne provoca la rottura. Una diffusione più lenta permette al ghiaccio di rimanere compatto perchè non si formano subito incrinature profonde.

"Capire cosa succederà alla rottura della lastra non è un problema da poco, perché ci sono molte diverse possibilità", ha detto il principale autore della pubblicazione, Richard Alley, dell'Università statale della Pennsylvania.

"Chiunque abbia rotto una tazzina da caffè ne ha un'idea. A volte la tazza va in mille pezzi, altre volte rimbalza", ha detto riferendosi al problema di capire la rottura degli iceberg.

La commissione delle Nazioni Unite sul Clima prevede che il livello dei mari si alzerà da 18 a 59 cm nel corso di questo secolo a causa del riscaldamento globale provocato dall'uso dei combustibili fossili.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below