Carla Bruni Sarkozy ambasciatrice mondiale contro Aids

giovedì 27 novembre 2008 14:41
 

PARIGI (Reuters) - La first lady francese Carla Bruni-Sarkozy prenderà parte attivamente a una campagna contro l'Aids, secondo quanto ha riferito oggi l'ufficio della presidenza.

Bruni ha sposato il presidente francese Nicolas Sarkozy lo scorso febbraio, dopo tre mesi dal loro primo incontro, e ha successivamente pubblicato un album a cui lavorava già prima di conoscere colui che sarebbe diventato suo marito.

E dopo aver deciso di devolvere i proventi dell'album in beneficenza, Carla ha affermato di volersi dedicare alle cause umanitarie, mentre l'Eliseo ha annunciato oggi in una nota che la first lady lavorerà con il Fondo globale per la lotta all'Aids, la tubercolosi e la malaria che ha base a Ginevra.

Bruni rivelerà maggiori dettagli sul suo nuovo lavoro durante una conferenza stampa con Michel Kazatchkine, direttore esecutivo del Fondo, il prossimo lunedì, nella Giornata mondiale per la lotta all'Aids.

Secondo quanto riportato dal settimanale L'express, Bruni-Sarkozy diventerà "ambasciatrice mondiale" per la protezione delle madri e dei bambini dall'Aids.

Il Fondo Globale è un'istituzione internazionale di finanziamento a partecipazione pubblica e privata. Sul sito web dell'associazione, si legge che il fondo si è impegnato a devolvere 14,9 miliardi di dollari in 140 paesi per combattere Aids, tubercolosi e malaria.

 
<p>La first lady francese Carla Bruni-Sarkozy. REUTERS/Philippe Wojazer (FRANCE)</p>