Lusso e crisi, Tiffany ha meno utili e taglia outlook

mercoledì 26 novembre 2008 14:08
 

NEW YORK (Reuters) - Tiffany & Co cala nel preborsa dopo aver annunciato utili del terzo trimestre in calo, per colpa di vendite deboli negli Stati Uniti, e aver ridotto le attese per l'anno in vista delle difficoltà economiche globali.

La società, spesso identificata con le "blue boxes" in cui vengono confezionati i suoi gioielli, ha avvertito che sarà debole anche il quarto trimestre 2008, in cui si contabilizzano gli acquisti della stagione natalizia.

L'utile netto Tiffany è più che dimezzato nel periodo agosto-ottobre a 43,8 milioni di dollari o 35 cent/azione (contro 101,55 milioni o 73 cent) su un fatturato limato a livello mondiale dell'1% a 618,2 milioni (nei negozi aperti da oltre un anno la discesa è 7%).

A livello di dato annuale, il gioielliere di Manhattan prevede un eps tra 2,30-2,50 dollari e vendite tra ferme e in calo del 2%. Prima le stime erano 2,82-2,92 dollari per l'eps e +9% per la crescita del fatturato.

Nella nota trimestrale il gruppo preannuncia - senza dettagli - una riduzione del personale.

Nel preborsa in un mercato sottile il titolo Tiffany perde il 2,8% a 20,25 dollari.