Berlino, università laurea 88enne espulso dai nazisti

giovedì 20 novembre 2008 18:06
 

BERLINO (Reuters) - Un uomo berlinese di 88 anni, che fu espulso dall'università dai nazisti nel 1943, quando gli mancava soltanto la discussione della tesi, a causa delle sue origini ebree, ha appena ricevuto il suo diploma di laurea, con 65 anni di ritardo.

Il rettore dell'Università Tecnica di Berlino, Kurt Kutzler, ha consegnato personalmente a Dimitri Stein la laurea in ingegneria elettrica, dopo che l'uomo aveva sostenuto la discussione orale questo mese, 65 anni dopo che i nazisti lo avevano espulso.

"Dopo la guerra, il signor Stein aveva chiesto all'Università di immatricolarsi nuovamente per concludere i suoi studi, ma gli era stato risposto di no", spiega in una nota un portavoce dell'università. "In agosto, venuta a conoscenza di questo vergognoso episodio, l'amministrazione di facoltà ha deciso di porvi rimedio permettendogli di laurearsi adesso".

Di fronte a una commissione di professori Stein ha affrontato un'interrogazione -- con domande adattate agli standard degli anni 40 -- sulla sua tesi preparata nel 1943.

"Anche se gran parte del suo lavoro è andato perso durante la guerra, una parte si è conservata in un articolo di un giornale accademico" ha dichiarato l'università. "Invece di basare le nostre domande sul manoscritto originale ci siamo quindi basati sull'articolo".

Stein è sopravvissuto all'olocausto nascondendosi con l'aiuto del suo professore, e nel 1947 è emigrato negli Usa, dove ha lavorato come ingegnere e come docente universitario, oltre che essere un uomo d'affari.