California, migliaia tornano nelle case distrutte dalle fiamme

lunedì 17 novembre 2008 09:20
 

LOS ANGELES (Reuters) - Migliaia di persone nel sud della California stanno rientrando nelle loro case distrutte dalle fiamme, o miracolosamente intatte, oggi, dopo gli incendi che nel week-end hanno devastato la zona.

"E' stato tremendo, scioccante, quando siamo tornati... piangevamo tutti", racconta Brittney Fowler, 23, che con la sua famiglia è tornata tra le macerie della loro bella casa a Yorba Linda, nell'Orange County.

Venti caldi e temperature record dovrebbero abbassarsi oggi. Ma molti incendi erano ancora accesi stanotte, con una coltre di fumo nero su tutta l'area.

I roghi hanno devastato oltre 8.000 ettari di terra da giovedì notte nelle colline a nord di Los Angeles, nei canyon dell'Orange County a sud-est e nell'area dei vip di Montecito vicino Santa Barbara. Circa 1.000 abitazioni sono state distrutte, secondo le stime.

L'ordine di evacuazione per gli abitanti dell'area è stato rimosso per circa la metà delle 50.000 persone che avevano dovuto abbandonare le loro case tra le fiamme, ma i pompieri dicono che ci vorranno giorni per estinguere del tutto i roghi.

Nessun morto né feriti gravi sono stati segnalati e le cause delle fiamme non sono ancora note.

 
<p>Alcuni vigili del fuoco nel parco di Carbon Canyon a Brea, California. REUTERS/Mario Anzuoni</p>