Crisi, sempre più famiglie senzatetto negli Usa

mercoledì 12 novembre 2008 12:22
 

Di Ross Colvin

WASHINGTON (Reuters) - Il presidente eletto Barack Obama ha giurato che aiuterà i proprietari di immobili americani di ceto medio a fronteggiare il pignoramento, ma ha detto poco di come aiuterà le famiglie di ceto basso rimaste senza casa a causa della crisi economica.

Obama ha parlato ampiamente delle sue intenzioni di aumentare il numero di case a prezzi accessibili e di ritornare ai sussidi pubblici per le abitazioni. Ma con gli economisti che prevedono una profonda recessione per il 2009, potrebbe risultare difficile per lui trovare i soldi necessari per adempire alle sue promesse in tempi brevi.

"Il presidente eletto Obama capisce che l'economia migliorerà solo se si riuscirà a porre fine alla crisi dei pignoramenti, e si rende conto che per porre fine alla crisi bisognerà fare qualcosa per prevenire e rimediare al fatto che molte famiglie stanno perdendo o hanno perso le loro case", ha detto Jeremy Rosen della Polizia nazionale e del Consiglio sui Senzatetto.

Intanto, gruppi di pressione dichiarano che è necessaria un'azione immediata per fermare il pignoramento di case di decine di migliaia di famiglie e per far fronte alla crisi dei mutui.

Molte famiglie negli Usa stanno cercando rifugi per senzatetto come non succedeva da anni, altre si accampano nei motel o si trasferiscono da amici e parenti. Non c'è tempo da perdere, infatti sono previsti ulteriori tagli dei posti di lavoro e l'Associazione delle Banche di Mutui ha dichiarato che quasi 1,5 milioni di case sono sul punto di essere pignorate.

Il Congresso degli Stati Uniti ha approvato un piano per il recupero del mercato immobiliare in luglio, stanziando circa 3,9 miliardi di dollari che in parte saranno usati dalle autorità locali per ricomprare le proprietà pignorate, che potrebbero poi essere date alle famiglie rimaste senzatetto.

Philip Mangano, direttore del Consiglio sui Senzatetto, ha dichiarato che la nuova amministrazione e il Congresso democratico devono essere pronti a muoversi rapidamente per aiutare le famiglie rimaste senza casa e per rallentare l'ondata di pignoramenti.

 
<p>Il presidente eletto Barack Obama. REUTERS/Kevin Lamarque</p>