Usa, Sarah Palin lascia porta aperta a candidature future

martedì 11 novembre 2008 12:37
 

WASHINGTON (Reuters) - La governatrice dell'Alaska Sarah Palin ha lasciato intendere oggi, durante un'intervista a Fox News, che potrebbe candidarsi a una più alta carica nel 2012 se le si presentasse l'occasione giusta.

Anche prima che i repubblicani perdessero le elezioni presidenziali lo scorso 4 novembre, che l'hanno vista candidata vice di John McCain, circolavano voci su una possibile corsa alla Casa Bianca della 44enne nel 2012.

"Mostratemi dov'è la porta aperta. Anche se ha qualche crepa, forse posso varcarla subito e forse prematuramente, ma non voglio perdere (questa occasione)", ha detto Palin durante un'intervista alla trasmissione televisiva "On the record", su Fox News, senza specificare però a quale carica sia interessata.

Palin, il cui mandato da governatrice termina fra due anni, ha detto di non poter prevedere il futuro. Ma ha anche aggiunto che sarebbe "molto eccitante" una possibilità per una carica di maggior livello.

"Se si ci sarà una porta aperta nel 2012 o quattro anni più tardi, e se sarà qualcosa di positivo per la mia famiglia, per il mio stato, per la mia nazione, un'opportunità per me, allora varcherò quella soglia", ha detto Palin.

Candidata a sorpresa da McCain durante l'accesa battaglia alle presidenziali contro il rivale democratico Barack Obama, Palin ha attirato critiche ma anche molti consensi tra la base conservatrice del Partito repubblicano degli Stati Uniti.

 
<p>La governatrice dell'Alaska Sarah Palin. REUTERS/Mike Blake (UNITED STATES) US PRESIDENTIAL ELECTION CAMPAIGN 2008 (USA)</p>