Donna astronauta sarà la prima mamma giapponese nello spazio

martedì 11 novembre 2008 11:26
 

TOKYO (Reuters) - Un'austronauta giapponese, madre di una bambina di 6 anni, è entrata a far parte della squadra dello shuttle Atlantis, diventando la prima mamma del paese ad andare nello spazio. Lo ha dichiarato oggi l'agenzia spaziale del Giappone.

Naoko Yamazaki salirà a bordo dell'Atlantis, la cui partenza è prevista poco dopo febbraio del 2010, per una missione di due settimane, ha precisato l'Agenzia Giapponese per l'Esplorazione Aerospaziale (Jaxa).

"In alcuni momenti è stato difficile bilanciare lavoro e famiglia", ha detto Yamazaki, 37 enne, a una conferenza stampa.

"Mia figlia sta iniziando a imparare qualcosa su spazio e navicelle spaziali... Mi ha detto:'Adesso sarai l'unica ad andarci mamma, sono molto felice'".

Le donne in Giappone sono ancora in minoranza rispetto agli uomini in molti campi, inclusi la politica e l'economia, e solo il 30% delle mamme con bambini sotto i 6 anni lavorano, circa la metà rispetto al tasso degli Stati Uniti.

Yamazaki sarà la seconda donna giapponese ad andare nello spazio dopo Chiaki Mukai, che ci è andata nel 1994 e nel 1998, e la settima astronauta giapponese in assoluto, ha riferito un portavoce della Jaxa.

In questa missione l'Atlantis porterà del materiale per la Stazione Spaziale Internazionale, un progetto da 100 miliardi di dollari in costruzione da circa un decennio, a cui partecipano 15 nazioni tra cui Giappone, Stati Uniti, Russia e Canada.

 
<p>Lo shuttle Atlantis. REUTERS/NASA/Handout (UNITED STATES)</p>