Noto organista ucraino, in Israele fa lo spazzino

martedì 11 novembre 2008 08:35
 

di Ori Lewis

KARMIEL, Israele (Reuters) - L'organista Roman Krasnovsky ha fatto appena in tempo a sentire lo scroscio di applausi per lui alla fine del suo recital nella chiesa di Tel Aviv lo scorso mese, che subito è dovuto correre a casa per mettersi la tuta e iniziare la sua giornata di lavoro da spazzino.

Raccogliere i rifiuti a Karmiel, città a nord di Israele, è la sua occupazione: un lavoro fisso che gli premette di suonare, insegnare e comporre, ma che ogni tanto dà una nota stonata alle performance del musicista nato in Ucraina, che si esibisce in Israele e nel resto del mondo.

"In alcuni concerti sono stato presentato dall'annunciatore così: 'Oggi Roman Krasnovsky suonerà, è un famoso organista ma in Israele deve lavorare come spazzino", ha detto il musicista.

"Momenti come questo mi fanno stare male perché il pubblico si dispiace per me".

Krasnovsky ha iniziato a suonare il piano all'età di 5 anni. Ha studiato in varie accademie musicali dell'ex Unione Sovietica e tra i suoi insegnanti annovera nomi importanti come il compositore Aram Khachaturian.

Prima di emigrare in Israele nel 1990, all'età di 35 anni, Krasnovsky era il primo tastierista dell'Orchestra sinfonica di Kharkov. Passò all'organo dopo che ne venne installato uno nella sala concerti principale della città.

Con due genitori anziani a cui badare, Krasnovsky ha deciso di rimanere in Israele anche se perfettamente consapevole del fatto che lì non avrebbe potuto mandare avanti la sua carriera da concertista. Anche se ha molte chiese, lo stato ebraico conta pochissimi organi di buona qualità.

Krasnovsky ha composto musiche per organo, raccolte nell'album "Three Organ Symphonies", che afferma siano le prime mai scritte su temi ebraici.

"Quando ho visto il disco ho pensato 'Ora posso morire', perché ho fatto la cosa più importante della mia vita. Sinfonie ebraiche per organo non erano mai state scritte prima", ha detto.