Cinema, Glenn Close premiata a Hollywood

lunedì 10 novembre 2008 14:00
 

LOS ANGELES (Reuters) - L'Hollywood Reporter ha dichiarato oggi che il mese prossimo renderà omaggio all'attrice Glenn Close per il suo contributo al settore dello spettacolo, quando il giornale pubblicherà la sua famosa lista delle donne di potere dello showbusiness.

Glenn Close, 61 anni, riceverà il Sherry Lansing Leadership Award il 5 dicembre, giorno in cui sarà rivelata la lista annuale dell'Hollywood Reporter, "Power 100: Women in Entertainment".

"Sono le sue fantastiche performances recenti sulla tv via cavo che l'hanno riportata alla mente del pubblico, e anche la sua attività nella raccolta di fondi; inoltre è una vera leader del settore", ha detto Elizabeth Guider, capo redattore dell'Hollywood Reporter, parlando del motivo per cui è stata scelta Close.

Negli ultimi anni, i fan di Glenn Close sono aumentati e l'attrice ha vinto un Emmy per aver interpretato il ruolo di un avvocato forte e determinato nel programma "Damages" sulla tv via cavo.

Aveva vinto un Emmy, massimo omaggio nella televisione Usa, anche per l'interpretazione di una donna ufficiale omosessuale in "Serving in Silence: The Margarethe Cammermeyer Story", andato in onda nel 1995.

L'attrice è diventata famosa negli anni '70 e negli anni '80 ha avuto cinque nomination all'Oscar per una serie di film tra cui "Il mondo secondo Garp" e "Il Grande Freddo".

Ha sostenuto inoltre il cinema indipendente e ha lavorato con l'Istituto Sundance di Robert Redford.

Il nome del premio che le verrà assegnato il 5 dicembre deriva dall'ex capo di Paramount Pictures, Sherry Lansing, che è stata la prima donna a dirigere uno studio di Hollywood, e tra le vincitrici precedenti figurano Barbara Walters, Meryl Streep e Jodie Foster.

La lista "Power 100: Women in Entertainment" è vista come un indicatore delle dirigenti sulla cresta dell'onda e di quelle in declino. Non si concentra solo sugli attori, ma include anche produttori, avvocati, agenti, manager e altri soggetti che hanno potere decisionale all'interno del settore dello spettacolo.

Guider ha detto che quest'anno gli editori dell'Hollywood Reporter hanno cercato di sottolineare il significato del potere in questa industria, chi ce l'ha e a chi manca.

 
<p>L'attrice Glenn Close al 60esimo Primetime Emmy Awards di Los Angeles, il 21 settembre 2008. REUTERS/Lucy Nicholson</p>