Cinema, Tommy Lee Jones dice di voler tornare alla regia

sabato 8 novembre 2008 16:36
 

di Lucila Sigal

MAR DEL PLATA, Argentina (Reuters) - L'attore americano Tommy Lee Jones, in Argentina per presentare il suo primo lavoro da regista, "The Three Burials of Melquiades Estrada" , ha detto che gli piacerebbe tornare dietro la macchina da presa.

Jones ha presentato la sua opera prima al Festival di Mar del Plata, unico evento cinematografico di rilievo dell'America latina, che si celebra nella località turistica argentina fino al 16 novembre.

"Spero di sì (di poter tornare a dirigere). Sto sempre cercando lavoro, come regista, sceneggiatore, attore. Però non c'è nessun tema in particolare di cui vorrei parlare ora", ha detto Jones in un'intervista a Reuters.

"The Three Burials of Melquiades Estrada" ("Le tre sepolture", del 2005), scritto dal messicano Guillermo Arriaga, racconta una storia di amicizia, razzismo e amicizia alla frontiera tra il Messico e il Texas, dove Jones, che nel film recita anche, ha il suo ranch.

"Volevo girare un film sulle tensioni sociali alla frontiera tra il Texas e il Messico, il contrasto, le differenze e le similitudini, che ci lasciano soprattutto in una comunione di cultura e spirito", ha detto l'attore 62enne.

Alla domanda se ritenga che il presidente eletto degli Stati Uniti Barack Obama possa cambiare la situazione alla frontiera, Jones ha risposto: "Non lo so".

"Il mio primo pensiero è che nulla cambia né cambierà. Ci sarà sempre un conflitto, ci sarà sempre una comunione di culture. Ci sarà sempre una famiglia in confitto con se stessa", ha dichiarato il vincitore di un premio Oscar come miglior attore non protagonista per il film "Il fuggitivo" nel 1994.

IL POLO, ALTRA PASSIONE   Continua...

 
<p>L'attore Tommy Lee Jones con la moglie Dawn. REUTERS/Carlos Barria</p>