Studio: aree verdi riducono gap tra ricchi e poveri su salute

venerdì 7 novembre 2008 12:18
 

LONDRA (Reuters) - Parchi, campi da gioco e foreste riducono fortemente il gap tra ricchi e poveri in fatto di salute, e i governi dovrebbero fare di più per promuovere le aree verdi e investire in questi spazi.

E' quanto affermano oggi alcuni ricercatori.

Recenti studi avevano già messo in evidenza che vivere nei pressi di spazi verdi faccia bene alla salute, ma le scoperte riportate dalla rivista Lancet mostrano che alcuni degli effetti sono più considerevoli di quanto si pensi, secondo quanto riferito da Richard Mitchell, l'epidemiologo che ha condotto la ricerca.

"La differenza tra gli stati di salute è sorprendente e rappresenta effetti di gran lunga maggiori di quanto mi aspettassi", ha detto Mitchell, ricercatore all'Università di Glasgow, in un'intervista telefonica.

"Quindi il messaggio chiave è che gli spazi verdi sono un altro strumento per i governi per combattere il gap riguardo la salute tra ricchi e poveri".

Promuovere attività all'aria aperta e salute, ha aggiunto, può far risparmiare nel lungo termine in spese sanitarie.

Mitchell e colleghi hanno esaminato l'impatto che parchi, campi da gioco e foreste hanno sulla salute dividendo il territorio inglese in sei settori, in base al numero di aree verdi adiacenti ai centri abitati e quindi confrontando il tasso di mortalità tra ricchi e poveri.

Nelle zone con più spazi verdi, il gap sanitario tra i più ricchi e più poveri è risultato inferiore del 50% rispetto alle zone in cui sono presenti meno aree naturali.