Videogame,in arrivo a Roma il più grande torneo europeo

giovedì 6 novembre 2008 19:17
 

ROMA (Reuters) - Roma sarà per tre giorni capitale europea dei videogiochi, con un torneo a cui parteciperanno oltre 4.000 giocatori che si sfideranno sulle console giocando a calcio, gareggiando in bici o combattendo all'ultimo sangue.

S'intitola "The Gameland" il campionato mondiale di gioco su console che si svolgerà a Roma dal 6 all'8 dicembre all'Auditorium, e per la sua prima edizione promette numeri da record: oltre 4.000 "player" provenienti da numerosi paesi, 210 console su una superficie di oltre 3.000 metri quadrati, 210 tv lcd Hd per assistere alle partite.

E' di 80mila euro il montepremi complessivo del campionato, aperto a tutti e a cui ci si può iscrivere cliccando su www.thegameland.net o su www.listicket.it, dove è anche possibile acquistare il biglietto d'ingresso per 15 euro.

"The Game Land" si articolerà in sei diversi tornei corrispondenti ad altrettanti famosi giochi: Pro Evolution Soccer 2009, Gears of War 2, Call of Duty 4 (per pc), Halo 3, Guitar Hero 3 e Sbk 08: Superbike World Championship.

Sono attesi anche professionisti di livello mondiale, appartenenti alle top ten intercontinentali di ogni gioco, che potranno esibirsi su un palco riservato esclusivamente ai migliori giocatori.

"E' davvero emozionante per me presentarvi The Gameland. Questo evento nasce da un'idea che ho avuto osservando i miei figli e notando lo spirito con il quale si 'sfidavano' amichevolmente con i loro amici. E' un gioco. E il gioco è in grado di far socializzare, dà modo di confrontarsi e stimola le capacità intellettive" ha commentato in una nota Camilla Morabito, ideatrice dell'evento.

"Ovviamente -- ha aggiunto -- si deve giocare con moderazione evitando di abusarne troppo, come in tutte le cose della nostra vita".

SPORT PROTAGONISTA, MUSICA NON STOP E NUOVI VIDEOGAME

Nei primi due giorni si svolgeranno le qualificazioni dei tornei "for fun", aperti a tutti, mentre l'8 dicembre i vincitori delle eliminatorie potranno incontrare nella sfida finale alcuni tra i più grandi campioni sportivi italiani, come l'asso del pugilato Vincenzo Cantatore, grandi del motomondiale e altri beniamini che faranno da testimonial, a scopo benefico.   Continua...

 
<p>Un videogame. REUTERS/Toshiyuki Aizawa TA/RCS</p>