Australia, giudice si addormenta, processo da rifare

giovedì 6 novembre 2008 11:01
 

SYDNEY (Reuters) - Una corte australiana ha ordinato un nuovo processo per due presunti trafficanti di droga perché durante l'appello il giudice si è ripetutamente addormentato.

"I periodi di sonno diventavano più lunghi man mano che il processo andava avanti. I membri della giuria erano visibilmente distratti e, a volte, divertiti", ha detto oggi la Corte Suprema.

Rafael Cesan e Ruben Mas Rivadavia erano stati condannati nel 2004 per importazione di ecstasy e sono rimasti in carcere per più di un decennio ciascuno.

Durante il loro appello, nel processo di 17 giorni, è stato detto che il giudice dormiva ad intervalli di circa 20 minuti, russando di tanto in tanto.

"Ne è risultato un sostanziale errore giudiziario", ha dichiarato la corte, ordinando un nuovo processo.

Prove mediche hanno dimostrato che il giudice soffriva di apnea che ne ostacolava gravemente il sonno.