FACTBOX - Voto Usa: politica estera, banco di prova per Obama

mercoledì 5 novembre 2008 10:34
 

(Reuters) - Il democratico Barack Obama, che ha vinto la corsa alla Casa Bianca battendo il repubblicano John MCain, dovrà affrontare una serie di sfide in politica estera.

Ecco alcuni dei temi chiave.

GUERRA AL TERRORISMO E AL QAEDA

I militanti di al Qaeda che si sono rafforzati in Pakistan sono una spina nel fianco degli Stati Uniti. Obama ha detto che se il Pakistan non agirà, gli Stati Uniti dovranno intervenire. McCain aveva criticato le dichiarazioni Obama, dicendosi pronto a collaborare con il governo pakistano per perseguire al Qaeda.

AFGHANISTAN

Obama, come anche McCain, ha detto che farà della lotta contro gli insorti talebani in Afghanistan e contro la loro presenza nelle aree al confine con il Pakistan un punto centrale della sua politica estera.

Entrambi i candidati hanno proposto di rafforzare il contingente militare in Afghanistan, attualmente di 32.000 militari.

L'amministrazione Bush sta valutando di avviare colloqui con i talebani concilianti, nell'ambito di una nuova strategia per l'Afghanistan. Ma nessuna decisione è stata presa e toccherà ad Obama decidere se andare avanti.

IRAQ   Continua...