Yacht di Saddam in vendita, ma gli acquirenti snobbano l'offerta

martedì 4 novembre 2008 17:56
 

PARIGI (Reuters) - La vendita di uno yacht di lusso appartenuto all'ex dittatore Saddam Hussein, ormeggiato fino a poche settimane fa in Francia, non ha suscitato molto interesse tra i potenziali acquirenti, secondo quanto afferma oggi lo studio legale che supervisiona le operazioni di vendita.

Il governo iracheno ha annunciato la scorsa domenica di voler vendere l'Ocean Breeze, uno dei più sfarzosi tesori un tempo proprietà di Saddam, e che l'imbarcazione sarebbe stata ceduta probabilmente in poche settimane.

La dichiarazione è arrivata a conferma di un articolo del Sunday Times britannico, secondo cui lo yacht lungo 96 metri e con bagni dagli elementi in oro, una piattaforma di atterraggio per elicotteri e un passaggio segreto, sarebbe stato venduto per una cifra intorno ai 30 milioni di dollari.

Lo studio legale Cohen-Amir Aslani-Marseillan-D'Ornano & Associati ha confermato l'avvio del processo di vendita ma ha detto che l'offerta non ha ancora attirato molte proposte valide.

"Dato l'attuale clima economico, i clienti non si sono precipitati (per comprarlo)", ha detto un funzionario dello studio, sottolineando l'assordante silenzio dei potenziali acquirenti.

L'Ocean Breeze -- hanno affermato fonti giudiziarie -- è stato oggetto di controversie legali in passato, con la Giordania che ne reclamava il possesso prima che lo yacht venisse assegnato al governo iracheno lo scorso anno.

Dopo aver trascorso mesi a largo delle coste francesi, l'Ocean Breeze è partito alla volta della Grecia qualche settimane fa per sottoporsi ai lavori di ristrutturazione in vista della vendita.

Hussein era noto per il suo opulento stile di vita. Ma se nell'anno della sua realizzazione, nel 1981, lo yacht poteva sembrare di una grandezza impressionante, l'Ocean Breeze apparve successivamente molto modesto confrontato ad altri mega-yacht commissionati dagli uomini più ricchi del mondo, tra cui l'imbarcazione di lusso da 115 metri e del valore di 300 milioni di dollari del miliardario Roman Abramovich, che ospita ben due piattaforme per elicotteri.

 
<p>Lo yacth di Saddam Hussein. REUTERS/Eric Gaillard</p>