Squali minacciati da crescente richiesta per uso alimentare

lunedì 3 novembre 2008 16:11
 

OSLO (Reuters) - La crescente richiesta di pinne di squalo in Asia per uso alimentare sta facendo aumentare a dismisura la pesca illegale di queste specie e sta contribuendo a ridure il numero di esemplari, secondo uno studio.

La ricerca, condotta dal governo australiano e dall'organizzazione internazionale Traffic che si occupa di salvaguardare le specie, ha sollecitato i governi a dare una stretta sulla pesca illegale. Le esportazioni legali di squali hanno raggiunto la cifra di 310 milioni di dollari in tutto il mondo nel 2005, in aumento dai 237 milioni di dollari del 2002.

"Con la richiesta di squali che aumenta in tutto il mondo, il numero degli esemplari sta diminuendo drasticamente", si legge in una nota allegata alla ricerca. Tra le varie specie di squali, uno su cinque è considerato a rischio estinzione.

Le pinne di squalo sono considerate un cibo prelibato soprattutto nella zuppa. Tra i principali importatori di pinne ci sono Cina, Malaysia, Indonesia, Thailandia e Taiwan.